E-mail | Scrivi alla Redazione | SMS | Chat | Meteo | Edicola | Shopping a Capua |
                                            


 

Iscriviti alla MailingList di Capuaonline!

 

Iscriviti Cancellati
 
 
 
         MENU' 
Home Page
Chi cerca trova
Numeri utili
Eventi & manifestazioni
Arte 
Meteo
SMS
Chat
La parola al cittadino
Forum
Un'occhio sul mondo
Associazioni
Edicola & borsa
L'angolo di Ketty
Scelti per voi
Farmacie e medicina
Pubblicita'
Autori
 

     

  

 

 

 

 

 

 

 


Apprezzamenti dalla Germania per lo studioso Giancarlo Bova

Ci è gradito pubblicare la seguente lettera pervenuta al Chiarissimo Prof.Giancarlo Bova esimio studioso delle pergamene normanne e sveve custodite nel Museo Campano e nel Museo Diocesano di Capua. La lettera testimonia il grande interesse e il crescente successo che i quattro volumi da lui pubblicati sull'argomento vanno riscuotendo.in Germania. Ci auguriamo che il professor Bova, con il concreto e lodevole contributo di quanti hanno a cuore la salvaguardia e la divulgazione del restante materiale pergamenaceo inedito, possa proseguire proseguire il suo meritorio lavoro a beneficio degli studiosi e a titolo addizionale di vanto per la nostra città:  Prof.Dr.Hans Martin Schaller  Herzog-Ludwig-Straße 50  Gentile dottore,    nelle ultime settimane ho ricevuto il volume "Le pergamene normanne della Mater Ecclesia Capuana", i volumi I e III delle "pergamene sveve" ed i fascicoli VII-N.1 e VIII-N.2 della rivista "Studi storici e religiosi", e La ringrazio molto per l'invio di tutti volumi finora usciti.  Sono lieto, ora, di poter studiare la Sua opera magistrale completamente, e ne farò volentieri una recensione nella rivista "Deutsches Archiv für Erforschung des Mittelaltes".  Con cordiali saluti  Hans Martin Schaller

Conferenza sulla Cisterna Tortelli (1585)

Avendo da anni, con diversi interventi, sia in sede amministrativa che pubblicistica, posto all'attenzione delle autorità competenti la necessità di intervenire per la salvaguardia e il recupero della Cisterna Tortelli, a cura del Comune, con il patrocinio dell'Arcidiocesi, del Museo Campano e della Fondazione "Marino Piazzolla" di Roma, il 28 giugno 2001 presso il Salone Capecelatro ha avuto luogo una conferenza sull'argomento tenuta dal Prof.Arch.Ciro Robotti della S.U.N. di Napoli, presente il sindaco dott.Alessandro Pasca di Magliano, don Giuseppe Centore e varie autorità.

E' nata l'Associazione Italia-Israele

Con gli interventi introduttivi del giornalista Enzo Palmesano e del Prof.Gerardo Bovenzi, in occasione della nascita dell'Associazione Italia-Israele in provincia di Caserta, si è tenuta una manifestazione culturale con la presenza del diplomatico israeliano Dott.Tibur Schlosser, il presidente dell'Associazione Chicca Falcone, il poeta e direttore del Museo Don Giuseppe Centore, il Vescovo di teano-Calvi Mons.Francesco Tommasiello.

Sicopoli custodisce le ceneri della contessa Arniperga

Siamo lieti di pubblicare l'elegia scolpita sulla tomba di Arniperga (IX Sec.) nella traduzione poetica del prof.Giuseppe Centore.  Arniperga era figlia di Marino, Duca di Amalfi, sorella di Sergio, Duca di Napoli, morta e sepolta a Sicopoli, nello stesso anno dell'incendio di Capua sul monte.  A proposito di questa epigrafe Giacomo Stroffolini, autore della celebre Contea di Capua, così scrive: "...Quando si rifletta che a Roma nello stesso secolo, non rinvenendosi scrittore che sapesse fare un'epigrafe per la tomba di un Re, morto in pellegrinaggio; si dové ricorrere al Vescovo Crispo di Milano; ci è da consolarsi, in vedendo che, nell'856, a Capua, si scrivevano di eleganti e tenere poesie elegiache, come quella in morte della contessa Arniperga". 

UN BREVE RESOCONTO ALLA FINE DELLE PRIME ELEZIONI DEL NUOVO MILLENNIO

Si sono concluse le elezioni comunali e finalmente si può fare un piccolo riassunto e resoconto. Dopo che il sindaco Aldo Mariano ha deciso di lasciare e non usufruire della possibilità di ricandidarsi per la seconda volta, nel centrosinistra sono partite le nomination, ancor prima che nel centrodestra. Degna di lode si è dimostrata essere la lista civica "Capua Fidelis", patrocinata da Don Peppino Centore per i valori culturali che rappresentava. Il sindaco ideale nell'immaginario dei cittadini sarebbe dovuto essere una persona con esperienza e soprattutto avrebbe dovuto conoscere i problemi della nostra città. L'appuntamento elettorale di primavera è coinciso proprio con il primo anno del terzo millennio quasi come un augurio affinché potesse essere l'anno che tutti sognavano da tempo come quello che avrebbe potuto segnare il rilancio di Capua. In un primo tempo si era palesato anche il sospetto e forse la speranza che tra i possibili candidati vi fosse stata una donna, forse perché quando è una donna alla guida di enti ed istituzioni alcuni principi morali sono maggiormente osservati e garantiti, inoltre i suoi caratteri distintivi sono la gentilezza, la rettitudine morale, l'impegno laborioso e sano nel condurre a termine determinati compiti gestionali e poi a Capua nel consiglio comunale da sette anni non v'era una sola rappresentanza del sesso femminile. Ora l'esito delle elezioni è noto a tutti: il Barone Alessandro Pasca è stato il prescelto. Magari molti saranno felici ed entusiasti di questo altri un po' meno! Non sta a me giudicare... Ma ad ogni modo una cosa è certa a parer mio: essendo salita alla maggioranza la destra ora si avranno maggiori possibilità di portare avanti i progetti per Capua, senza doverceli vedere accantonare alla prima occasione, poiché anche al governo è salita la destra e quindi Capua potrà migliorare supportata anche dall'intera Nazione. Quindi da parte mia un augurio sincero affinché le sorti della nostra cara città si ribaltino e vengano alla luce tutte le bellezze storiche ed architettoniche di essa e si dia una botta di vita al commercio che gia dà lievi segni di ripresa.

Pagina 2 || Pagina 4



 
   

                                         Tutti i diritti sono riservati