Scrivi alla Redazione | Archivio News | Chat | Il Muro | Forum | Comunicati Stampa | Pubblicità su Capuaonline
                

  
 

Mailing List di Capuaonline. Scrivi   qui sotto  la  tua e-mail e sarai aggiornato sulle novita' del sito, di Capua e dintorni !

 

IscrivitiCancellati

 Menu'

 Home Page
 Numeri Utili
 Eventi & Manifestazioni
 Meteo
 Chat 
 Forum 
 Il Muro 
 Un occhio sul mondo
 Orario Sante Messe
 Ospedale Palasciano
 Farmacie di turno
 Pubblicita'
 Autori

Archivio Eventi

 Archivio Reportage

 Comunicati Stampa

Pubblichiamo in questa sezione, il testo integrale delle e-mail, giunte in Redazione, dagli utenti e le eventuali risposte pubblicate dai Redattori di Capuaonline, in merito alle problematiche esposte.

UN UTENTE CHIEDE ALCUNI CHIARIMENTI RELATIVI ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E SI COMPLIMENTA PER LE TANTO ATTESE STRISCE PEDONALI NEI PRESSI DELL' ITIS

Oggetto: Strisce pedonali costruite davanti all'ITIS..ed alcune delucidazioni sulla Raccolta differenziata.

(10 Novembre 2005)

Salve, vorrei esprimere i miei complimenti al commissario prefettizio in merito alle strisce pedonali costruite da pochi giorni davanti all'ITIS, ce n'era davvero bisogno. Quello è un punto molto pericoloso per i pedoni. Ma allo stesso tempo devo pure esprimere il mio rammarico perché nel fare le suddette strisce non si è pensato minimamente alle persone disabili e alle mamme con passeggini. Infatti ad ambo i lati delle strisce vi sono due marciapiedi alti almeno 15 centimetri, il che rende impossibile il passaggio! Mi chiedo, perché si è sempre insensibili verso i disabili e i bambini? Questa è una mentalità che deve cambiare. A proposito di quest’argomento faccio notare che è impossibile andare in giro per Capua con un passeggino e peggio ancora per un disabile, in alcuni punti (davanti ospedale) i marciapiedi sono alti più di 30 centimetri!!! Al di là del problema generale, quello che mi preme in qualità di papà è chiedervi un aiuto affinché facciate presente almeno il problema delle strisce davanti all'ITIS al commissario, ne abbiamo davvero bisogno. Grazie.

P.S.: In viale ferrovia hanno posto i cassonetti per la raccolta differenziata però manca quello per la plastica. Come mai?io sono un convinto sostenitore della raccolta differenziata quindi spero che apporranno anche il cassonetto di cui sopra.


LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)

Oggetto: Strisce pedonali costruite davanti all'ITIS..ed alcune delucidazioni sulla Raccolta differenziata.

(12 Novembre 2005)

Caro lettore, Le comunico con rammarico che le strisce di cui parla non sono state fatte realizzare dal Commissario Prefettizio bensì dalla Provincia di Caserta. Per quanto concerne l’altezza dei cordoli dei marciapiedi, che risulta davvero eccessiva in corrispondenza dei passaggi pedonali, siamo assolutamente d’accordo con Lei. Questa materia rientra nei compiti dell’amministrazione comunale e nel nostro caso del Commissario Prefettizio, il quale se volesse potrebbe decidere di far abbattere le “barriere architettoniche” che complicano la vita non solo dei disabili. Anche negli altri punti che Lei menziona si tratta di vere e proprie barriere architettoniche. Quella che Lei definisce mentalità è nient’altro che pura indifferenza, in quanto si configura l’inapplicazione di una norma di legge che prescrive l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche. Noi siamo dalla Sua parte e stigmatizziamo le manchevolezze dell’amministrazione che cittadini attenti e scrupolosi ci consentono di notare. Ci sentiamo in dovere di rivolgere l’ennesimo appello al Commissario Prefettizio, dott. Franco Provolo, affinché si adoperi per l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche della Città (Capua e Sant’Angelo in Formis), come peraltro prescrive la legge in materia.

Caro concittadino, la vicenda della raccolta differenziata, invece, è veramente anomala. Durante l’estate, se Lei si ricorda bene, fu fatta una distribuzione capillare dei sacchetti. In quell’occasione fummo avvisati che la raccolta sarebbe iniziata il 1° settembre 2005. Ebbene, siamo entrati nella seconda decade di novembre e la raccolta non è ancora cominciata e non si sa se e quando inizierà. Per complicare le cose, poi, alcuni cassonetti sono stati allocati in posizioni completamente errate (ad esempio nei pressi di un monumento) e talvolta il loro numero è inferiore alle reali necessità dell’area servita oppure mancano alcune tipologie di contenitori, come Lei sostiene. Tali presupposti lasciano presagire che a Capua la raccolta differenziata sarà molto disagevole e alquanto difficile da eseguire. Inoltre, appena essa partirà, come auspicano tutte le persone civili e di buon senso, chi controllerà se i cittadini rispetteranno le prescrizioni previste? Ricordiamo, per chi ancora non l’avesse capito, che una differenziazione dei rifiuti fatta male servirebbe a poco o a nulla. Grazie e continuate a scriverci. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

RITORNA ALL'ARCHIVIO DELLE SEGNALAZIONI

Per contatti scrivi a: redazione@capuaonline.com

Per segnalare ingiustizie o scoop compila il form di SOS CAPUAONLINE

 

 

 

Museo Campano

Visita Virtuale

Altri servizi

Autocertificazione
Scuola di Cucina
Dicono di noi...
Amici di Capuaonline

Un po' di Storia

Storia & Monumenti

Foto Story

Raccolte fotografiche
 
 
 

Tutti i diritti sono riservati - Capuaonline®  e' un marchio registrato