Scrivi alla Redazione | Archivio News | Chat | Il Muro | Forum | Comunicati Stampa | Pubblicità su Capuaonline
                

  
 

Mailing List di Capuaonline. Scrivi   qui sotto  la  tua e-mail e sarai aggiornato sulle novita' del sito, di Capua e dintorni !

 

IscrivitiCancellati

 Menu'

 Home Page
 Numeri Utili
 Eventi & Manifestazioni
 Meteo
 Chat 
 Forum 
 Un occhio sul mondo
 Orario Sante Messe
 Ospedale Palasciano
 Farmacie di turno
 Pubblicita'
 Autori

Archivio Eventi

 Archivio Reportage

 Comunicati Stampa

Pubblichiamo in questa sezione, il testo integrale delle e-mail, giunte in Redazione, dagli utenti e le eventuali risposte pubblicate dai Redattori di Capuaonline, in merito alle problematiche esposte.

VIA SANTA MARIA LA FOSSA: IL RAPPRESENTANTE DEI RESIDENTI SCRIVE AL SINDACO E ALL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE PER SOTTOPORRE ALCUNE PROBLEMATICHE

Oggetto: "Lettera aperta"

(21 Dicembre 2009)

Cara Redazione, vi inoltro la lettera inviata il giorno 09/11/2009, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Sindaco di Capua e all'Amm.ne Provinciale per alcune problematiche dei residenti di una periferia di Capua da me rappresentati.

La lettera in originale è in mio possesso firmata dai capofamiglia residenti in zona e con le relative ricevute delle raccomandate A/R. Vi sarei grado se fosse possibile pubblicarla sul Vs portale. Colgo l'occasione per augurare a tutti voi un Buon Natale e Felice Anno nuovo. Cordiali Saluti.

Centore Geom. Rosario

 

 

Al Sindaco del Comune di CAPUA (CE)

Dr Carmine Antropoli

Piazza dei Giudici, 4 81043 - Capua


 

Al Commissario Straordinario della Provincia di Caserta

Prefetto Biagio GILIBERTI

Viale Lamberti Area ex Saint Gobain 81100 Caserta

 

Oggetto: LETTERA APERTA

 

Ill.mo sig. Sindaco e Ill.mo sig. Prefetto,

è mio piacere ma anche mia necessità contattarVi al fine di risolvere quanto segue:

circa tre anni fa sul tratto della S.P. n. 333-II nei pressi di Via S. Maria la Fossa sono stati eseguiti i lavori di realizzazione della rete fognaria ai bordi della strada e precisamente nel canale di scolo delle acque di dilavamento della strada.

Tale opera <<non so se completa o meno>> ha lasciato dopo un parziale miglioramento, in quanto la zona era sprovvista di tale rete, anche dei pericoli e disagi con avvallamenti, cedimenti e ammaloramenti nella parte interessata alle opere, nonché l'allagamento della strada in caso di pioggia, perché le acque piovane non hanno più il deflusso garantito che avevano prima nel canale di scolo, in quanto è stato utilizzato per la posa dei tubi della rete fognaria e non sono state poste in essere una rete di griglie stradali per la raccolte di quest'ultime.

Una volta terminati i lavori di posa delle tubazioni, l’impresa esecutrice delle opere stava realizzando il ripristino dei passi carrabili, la delimitazione degli stessi e la realizzazione dei marciapiedi, per poi da lì scomparire per non tornare più, lasciando i chiusini di ispezione sporgenti rispetto la sede stradali che sono un pericolo per i pedoni e autovetture e per noi costretti ad entrare nelle proprie abitazione con accessi provvisori successivamente ultimati alla meglio e a nostre cure, possibilità e spese.

 

Sullo stesso tratto, inoltre, ogni qual volta si verificano continue e abbondanti precipitazioni atmosferiche, a causa dell’esondazione del fiume Volturno, l’area viene inondata dalle acque recando non pochi  problemi alle numerose famiglie che lì risiedono e svolgono in gran parte la propria attività lavorativa, non avendo una adeguata protezione con argini di contenimento delle acque <<presenti già in parte, ma inutili perché bassi e discontinui>>.

Infine la zona essendo abitata come tale dovrebbe vigere nel tratto interessato il limite di 30 km orari e non 70 km orari o comunque almeno apporre segnaletica sia verticale lampeggiante, con dicitura “rallentare zona abitata”, che orizzontale con dossi artificiali e/o bande rumorose.

Il tutto sembra quasi un bollettino di guerra, ma purtroppo noi siamo abituati a tali circostanze e scocciati di sopravvivere, di rimboccarci le maniche e rialzarci da soli per vivere con dignità come tanti altri.

Su tali premesse chiedo intervento affinché la popolazione residente non abbia più disagi di porre in essere tutte le opere opportune e necessarie.

Mi appello a voi perché so che in tanti anni di servizio politico vi siete sempre prestati al contatto ed al confronto con i cittadini, certo di una Vostra cortese e graditissima risposta ed impegno, colgo l'occasione per ringraziarVi anticipatamente e mi auguro di potervi incontrare al più presto per discutere della situazione. Grazie per l’attenzione.

 

Cordiali saluti

 

Capua, 09.11.2009

Il delegato dei residenti

Rosario Centore

 


LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)

Oggetto: "Lettera aperta"

(23 Dicembre 2009)

Caro Signor Centore, abbiamo letto attentamente la lettera che ha inviato al Sindaco di Capua e al Commissario Straordinario della Provincia di Caserta. Crediamo che le Sue richieste dovrebbero trovare l'accoglimento delle Amministrazioni interpellate.

Ci faccia conoscere, comunque, l'esito dell'iniziativa. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

RITORNA ALL'ARCHIVIO DELLE SEGNALAZIONI

Per contatti scrivi a: redazione@capuaonline.com

Per segnalare ingiustizie o scoop compila il form di SOS CAPUAONLINE

 

 

 

Museo Campano

Visita Virtuale

Altri servizi

Autocertificazione
Scuola di Cucina
Dicono di noi...
Amici di Capuaonline

Un po' di Storia

Storia & Monumenti

Foto Story

Raccolte fotografiche
 
 
 

Tutti i diritti sono riservati - Capuaonline®  e' un marchio registrato