Scrivi alla Redazione | Archivio News | Chat | Il Muro | Forum | Comunicati Stampa | Pubblicità su Capuaonline
                

  
 

Mailing List di Capuaonline. Scrivi   qui sotto  la  tua e-mail e sarai aggiornato sulle novita' del sito, di Capua e dintorni !

 

IscrivitiCancellati

 Menu'

 Home Page
 Numeri Utili
 Eventi & Manifestazioni
 Meteo
 Chat 
 Forum 
 Un occhio sul mondo
 Orario Sante Messe
 Ospedale Palasciano
 Farmacie di turno
 Pubblicita'
 Autori

Archivio Eventi

 Archivio Reportage

 Comunicati Stampa

Pubblichiamo in questa sezione, il testo integrale delle e-mail, giunte in Redazione, dagli utenti e le eventuali risposte pubblicate dai Redattori di Capuaonline, in merito alle problematiche esposte.

CENTRO STORICO: UN CITTADINO RILEVA LA DIFFICOLTA' PER I PEDONI DI PASSEGGIARE E RIPROPONE LA CHIUSURA ALLE AUTO. LA NOSTRA OPINIONE

Oggetto: "Il passeggio a Capua durante le feste natalizie"

(25 Dicembre 2009)

Cara Redazione, questa che vi scrivo, purtroppo, non è la classica missiva natalizia fatta di auguri e buoni auspici.
Al contrario vuole essere un'accusa nei confronti di quanti (politici e commercianti in primis) sono i responsabili di quello girone dantesco che è diventato il centro di Capua in questi giorni di festa.
In questo periodo che dovrebbe essere dedicato al relax, al passeggio e allo shopping natalizio cosa si decide di fare?
Autorizzare il traffico e il parcheggio selvaggio nel centro storico a qualsiasi ora della giornata!
Immagino che tutti quelli che stanno leggendo questa mia missiva avranno provato sulla loro pelle cosa significa uscire per fare una passeggiata e trovarsi tra i fumi degli scarichi delle auto, tra il rumore assordante dei clacson e impossibilitati ad andare avanti o indietro, nemmeno fossimo sulla 5th avenue a
Manhattan.
Purtroppo questo problema è presente anche nei normali fine settimana durante l'anno a dimostrazione di una vera e propria involuzione civica.

Si dice che la decisione di tenere sempre aperto il centro storico sia legata a due elementi:
1) la mancanza di aree di parcheggio;
2) la pressione esercitata da una lobby costituita da alcuni commercianti.
Relativamente al punto "1", fermo restando la grave responsabilità di chi ci governa nel non essere ancora riusciti a chiudere il cantiere del parcheggio sotterraneo adiacente al centro, mi chiedo come mai il cittadino capuano non sia disposto a parcheggiare a 100/200 mt dal corso Appio dove troverebbe posto senza grossi problemi.
In merito al punto "2", credo sia diritto di tutti noi cittadini sapere chi sono questi commercianti che credono di poter decidere per la cittadinanza intera le modalità di gestione dell'unico luogo di Capua che ha una valenza storico/turistica. Vorrei anche sapere su quali basi statistico/economiche possono dimostrarci che il commercio nel centro di Capua gira solo se le persone hanno la possibilità di parcheggiare a due passi dal negozio che interessa.
Per il mio lavoro mi capita di girare parecchio e non mi è mai capitato di vedere quello che vedo qui. Un caro saluto
 

Gianluca Costanzi


LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)

Oggetto: "Il passeggio a Capua durante le feste natalizie"

(26 Dicembre 2009)

Caro Signor Costanzi, Lei ha perfettamente ragione. Sono trascorsi diversi anni, ormai, da quando abbiamo manifestato per la prima volta l'idea di realizzare un'isola pedonale permanente nel centro storico di Capua. Abbiamo anche spiegato, a più riprese, la falsità dell'idea, ancora evidentemente sostenuta da alcuni commercianti capuani, che una tale misura potrebbe incidere negativamente sulle loro vendite.

Noi, invece, come Lei, siamo dell'idea che un passeggio pedonale tranquillo e spensierato potrebbe solo far bene al commercio, a patto che, a parte ampi ed economici parcheggi nelle immediate vicinanze, si ampli l'offerta quantitativa e qualitativa delle merci e si pratichino prezzi competitivi.

Perché ora, ci par di capire, che le carenze del commercio capuano vengano psicologicamente sopperite dagli addetti ai lavori attraverso il cosiddetto acquisto "a portata di mano", là dove la circolazione dei mezzi a motore fin nei pressi del proprio negozio diventa una necessità per garantirsi quel poco di clientela che altrimenti potrebbe scappare via per non tornare mai più.

 

Ma, come abbiamo già avuto modo di illustrare, l'irrigidimento delle idee alla lunga porta più danni che benefici e non fa evolvere. E siccome il mondo è in continua evoluzione, temiamo che quella che oggi appare come una scelta inevitabile, domani potrebbe rivelarsi un'inesorabile condanna, poiché chi avrebbe dovuto in realtà non ha saputo cogliere i segnali del cambiamento e dell'innovazione. Ci sembra che quei segni esplicitino chiaramente un'innovazione delle idee, spesso rigide e preconcette del passato, e una trasformazione del reale derivanti da una maggiore comprensione degli effetti anche non positivi della rivoluzione industriale, dove si è cavalcato un cavallo imbizzarrito illudendosi di poterlo domare senza colpo ferire. Invece, e oggi se ne ha la consapevolezza, le ricadute della tecnica sull'uomo e sul mondo possono essere devastanti quando le scelte importanti seguono una scala di valori sovvertita in cui al primo posto c'è l'arricchimento e non la vita.

E' necessario, quindi, ritrovare una sana alleanza tra l'economia e la natura che, nel nostro caso specifico, si raggiungerebbe con: la chiusura permanente del centro storico alla circolazione dei mezzi a motore; la messa a disposizione di un numero di posti auto, gratuiti o a basso costo, adeguato all'afflusso; il potenziamento dell'offerta, sia quantitativo che qualitativo, e l'impiego di prezzi più competitivi da parte dei commercianti. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

RITORNA ALL'ARCHIVIO DELLE SEGNALAZIONI

Per contatti scrivi a: redazione@capuaonline.com

Per segnalare ingiustizie o scoop compila il form di SOS CAPUAONLINE

 

 

 

Museo Campano

Visita Virtuale

Altri servizi

Autocertificazione
Scuola di Cucina
Dicono di noi...
Amici di Capuaonline

Un po' di Storia

Storia & Monumenti

Foto Story

Raccolte fotografiche
 
 
 

Tutti i diritti sono riservati - Capuaonline®  e' un marchio registrato