Scrivi alla Redazione | Archivio News | Chat | Il Muro | Forum | Comunicati Stampa | Pubblicità su Capuaonline
                

  
 

Mailing List di Capuaonline. Scrivi   qui sotto  la  tua e-mail e sarai aggiornato sulle novita' del sito, di Capua e dintorni !

 

IscrivitiCancellati

 Menu'

 Home Page
 Numeri Utili
 Eventi & Manifestazioni
 Meteo
 Chat 
 Forum 
 Un occhio sul mondo
 Orario Sante Messe
 Ospedale Palasciano
 Farmacie di turno
 Pubblicita'
 Autori

Archivio Eventi

 Archivio Reportage

 Comunicati Stampa

 Archivio Articoli  !!
 Capuani Famosi
 Le interviste politiche

Pubblichiamo in questa sezione, il testo integrale delle e-mail, giunte in Redazione, dagli utenti e le eventuali risposte pubblicate dai Redattori di Capuaonline, in merito alle problematiche esposte.

RICORRENZE E TRADIZIONI: UN CAPUANO CHE VIVE A GORIZIA CI PARLA DEL FALO' DI SANT'ANTONIO ABATE

 

 

 

 

Oggetto: "Ricordo"

 

 

(12 Febbraio 2012)

 

 

Salve Redazione, non so per quale meccanismo mentale, ma mi è ritornato in mente all'improvviso il ricordo del falò che veniva acceso la sera della ricorrenza di Sant'Antonio Abate. Io abitavo in via Roma 40 (dove peraltro avevo visto la luce) nel palazzo di proprietà del dott. Alvino, nonno del prof. Felicio Corvese, noto ed eminente storico capuano. La pira veniva allestita all'incrocio tra la via Roma e via Ottavio Rinaldi ed era costituita da eterogenei elementi legnosi, non esclusi parti di mobilio, sedie rotte e quant'altro. Quando la legna era ridotta a brace, un volenteroso munito di pala riempiva i bracieri che la gente portava poi a casa. Franco Fierro potrebbe trarne spunto per un articolo. Cordiali saluti.

Luigi Benedetto

Monfalcone (GO)


LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)

 

Oggetto: "Ricordo"

(16 Febbraio 2012)


Carissimo Signor Benedetto, Lei sta parlando del cosiddetto "Falò di Sant'Antonio Abate" che si commemora in varie parrocchie capuane il 17 gennaio, in occasione della ricorrenza della festività del Santo. In gergo si definisce "A lamp e Sant'Antuono" ed è un rituale che i cristiani svolgono da secoli perché
il Santo è considerato il custode del focolare, il baluardo contro gli incendi, il protettore degli animali e il patrono dei ceramisti e in generale di tutti coloro che, nel loro lavoro, hanno a che fare col fuoco. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

RITORNA ALL'ARCHIVIO DELLE SEGNALAZIONI

Per contatti scrivi a: redazione@capuaonline.com

Per segnalare ingiustizie o scoop compila il form di SOS CAPUAONLINE

 

 

 

 

Museo Campano

Visita Virtuale

Altri servizi

Autocertificazione
Scuola di Cucina
Dicono di noi...
Amici di Capuaonline

Un po' di Storia

Storia & Monumenti

Foto Story

Raccolte fotografiche
 
 
 

Tutti i diritti sono riservati - Capuaonline®  e' un marchio registrato